Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Spettacoli

Rai5: per “Ghiaccio Bollente” Speciale Abba

Domani, ore 18.35
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/onp

Era il 1982 quando gli Abba si scioglievano, eppure ancora oggi la loro musica è ovunque. Rai Cultura dedica al celebre quartetto svedese il nuovo episodio di “Rock Legends”, in onda mercoledì 29 marzo alle 18.35 su Rai5, per “Ghiaccio bollente”. Le canzoni degli Abba hanno un’immediatezza e una limpidità che le rendono il non plus ultra della pervasività pop. E hanno fatto dei loro autori la band non anglosassone più celebre della storia, anche negli Usa e nel Regno Unito. La storia di questi quattro musicisti svedesi, Agnetha Fältskog, Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Anni-Frid Lyngstad (A.B.B.A.), è atipica rispetto a quella delle popstar anglosassoni. Mentre quelle calcavano i palchi di mezzo mondo e si davano il cambio a “Top of the Pops”, gli Abba si facevano le ossa cercando di conquistare una finestra all’Eurovision Song Contest, accanto a Gigliola Cinquetti e Nicola di Bari. Ci riuscirono nel 1974 con “Waterloo”, che sbaragliò la debole concorrenza e dalla Scandinavia li portò alla ribalta mondiale. Tratta dal loro secondo, omonimo album, la canzone è un mix di equilibrio e colori sgargianti, pomposità ed essenzialità, elementi che sarebbero stati il principale tratto distintivo del loro stile. Nata come energico pop-rock condito di chitarroni e venature rock’n’roll, fu spogliata in fase di lavorazione, ristudiata in chiave “disco” da Benny Andersson e Björn Ulvaeus, principali autori dei brani della band nell’arco di tutta la carriera e factotum di tutti i dischi.