Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Industria: Perrone, da governo solo bonus no strategie

Industria: Perrone, da governo solo bonus no strategie
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/rog

“I dati dell’Istat sulla produzione industriale del Paese sono impietosi e non lasciano spazi a fraintendimenti”. E’ quanto dichiara Luigi Perrone, senatore del Gruppo Cor-Direzione Italia, in merito alle rilevazioni Istat sulla produzione industriale. “Difronte ad un -2,3% su base mensile il Governo non ha più alibi dietro cui nascondere l’inadeguatezza delle misure economiche con cui, prima il Governo a guida Matteo Renzi ed ora quello di Gentiloni, hanno affrontato la crisi del Paese negli ultimi anni. Il numero delle famiglie che vivono in povertà assoluta è in costante aumento, la produzione industriale è in fase di stallo, la disoccupazione giovanile è arrivata a livelli insopportabili per un Paese civile. Questi sono i risultati delle politiche dei bonus e degli sgravi fiscali a tempo determinato, con cui il Paese intero è costretto a dover fare i conti. E’ tempo di finirla con le leggi fatte su misura per creare consenso elettorale, che invece di risanare i conti pubblici creano altro debito che prima o poi gli italiani dovranno pagare”.

”La parola “responsabilità” – continua il senatore Perrone – dovrebbe cominciare ad essere in cima ai pensieri di questo Governo e guidare ogni sua scelta. Secondo Bankitalia la limitata tutela della concorrenza nel settore industriale e dei servizi ha un impatto negativo sul Pil dell’8%, pari a 130 miliardi di euro. Eppure il ddl concorrenza giace in Senato in attesa che il Governo prenda una decisione: approvarlo o stralciarlo definitivamente. Le grandi riforme economiche si possono fare anche senza l’impiego di ingenti risorse, che al momento peraltro non ci sono, purché si mettano le aziende nella condizione di essere competitive sul mercato nazionale e nell’export. La crescita economica è possibile, forse non lo è con questo Governo”.