Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Giochi e Scommesse, Giochi e scommesse

Scommesse, Cassazione conferma condanna per truffa aggravata

I titolari del centro scommesse avevano deviato il flusso delle giocate dai canali ufficiali a quelli illeciti
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna per truffa aggravata della Corte di Appello di Bologna (che confermava la sentenza del Tribunale di Ravenna) per il reato di truffa aggravata nei confronti dei titolari di un centro scommesse in provincia di Ravenna. I condannati avevano raccolto illegalmente le scommesse manipolando le attrezzature e il logo di una società abilitata per altro tipo di giochi on-line, deviando il flusso delle giocate degli avventori dai canali ufficiali a quelli illeciti. Gli ermellini hanno anche confermato il diniego alle attenuanti generiche, giudicando insindacabili le motivazione della Corte d’appello “ poiché gli imputati non hanno manifestato alcuna titubanza o ripensamento nell’azione posta in essere né hanno tenuto un’atteggiamento post factum resipiscente o improntato all’ autocritica, dando con ciò prova di fortissima determinazione alla frode; nel contempo la Corte d’Appello ha escluso che tali attenuanti potessero essere riconosciute per adeguare la sanzione ai fatti, in ragione della protrazione della condotta, della professionalità illecita e della spudoratezza dimostrate, oltre che dell’ intensità e fermezza del dolo. La mancata concessione delle circostanze attenuanti generiche è stata così giustificata con una motivazione esente da profili di manifesta illogicità, che risulta quindi insindacabile in questa sede”.