Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Francia

Francia, il Parlamento Ue revoca l’immunità a Marine Le Pen sul Twitter-gate

I procuratori potranno intraprende azioni legali contro la candidata alle presidenziali, a seguito della pubblicazioni su Twitter di immagini con esecuzioni da parte dell'Isis
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di fbu

Il Parlamento europeo ha votato oggi a favore della revoca dell’immunità parlamentare di Marine Le Pen, leader del partito di estrema destra francese Front National (FN). Ieri la commissione giuridica dell’organismo UE aveva deciso di revocare l’immunità a Le Pen. Il provvedimento permetterà ai procuratori francesi di intraprendere azioni legali contro il candidato alle presidenziali di Francia per aver twittato immagini di esecuzioni, eseguite da terroristi dell’Isis a dicembre del 2015. L’azione di Le Pen era stata la risposta ad alcune affermazioni del giornalista di Bfmtv, Jean-Jacques Bourdin, che secondo lei avrebbe fatto un parallelismo fra il Daesh e il Fronte nazionale. A corredo delle immagini, riferite a 3 esecuzioni, Le Pen aveva scritto: “Questo è lo Stato islamico”. I Tweet avevano scatenato un’ondata di polemiche e indignazione in Francia, culminata con le parole dell’allora ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, il quale aveva ricordato che le foto pubblicate sono “propaganda” e che per questo sono “abominevoli”, “un vero insulto per tutte le vittime del terrorismo”. Il ministro, inoltre, aveva annunciato – sulla base delle normative in vigore – di aver incaricato la piattaforma Pharos della direzione centrale della polizia giudiziaria di occuparsi del caso.

The European Parliament voted on Thursday in favor of waiving the parliamentary immunity of Marine Le Pen, the leader of France’s far-right National Front (FN) party. On Wednesday, the European Parliament’s legal affairs committee voted to lift the immunity of Le Pen, which allows French prosecutors to undertake legal actions against the presidential candidate for tweeting images of killings by the terrorist of Islamic State (IS, outlawed in Russia) in December 2015.