Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Giochi e Scommesse, Gioco d'azzardo

Gioco d’azzardo: M5S, audizione Baretta su Conferenza Stato-Regioni

Bottici: No a dannosi salti nel buio che farebbero decadere leggi e regolamenti no-slot di Regioni e Comuni virtuosi
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

Il sottosegretario con delega ai Giochi Pier Paolo Baretta (Pd) “ha detto sì alla nostra proposta di riferire in Commissione Finanze sullo stato dell’arte della discussione in atto tra Stato ed Enti locali in vista della prossima Conferenza Stato-Regioni. Chiediamo che venga a riferire in audizione congiunta tra Camera e Senato, dal momento che tra l’altro la stragrande maggioranza di parlamentari delle due Camere ha sottoscritto proposte di legge sia del M5S che degli intergruppi parlamentari che propongono l’abolizione totale, e sottolineiamo totale, della pubblicità sull’azzardo, vera piaga sociale ed economica di questo Paese. Anche questo tema va affrontato”. Lo rende noto Laura Bottici, senatrice M5S in Commissione Finanze.

“Il nostro timore è che tramite un accordo in Conferenza Stato-Regioni si voglia riproporre una delega al Governo che limiterà i poteri degli enti locali e con la scusa dell’ ‘armonizzazione’ farà decadere tutte le leggi regionali e i regolamenti comunali no-slot – continua la Bottici -. Regolamenti che contrastano questa piaga attraverso misure come le distanze da luoghi sensibili (chiese, scuole etc), le limitazioni degli orari, premialità fiscali a chi non mette le slot-vlt nei locali, divieti pubblicità parziali a livello locale. Le azioni degli enti locali virtuosi creano grossi problemi alle lobby di questo settore nocivo per la nostra società, quindi va tutelata la massima autonomia di Comuni e Regioni” continua la Bottici. “Va assolutamente evitato – conclude – un salto nel buio che potrebbe favorire per l’ennesima volta ‘azzardopoli'”.