Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Condofuri, Dieni (M5s): scuola ‘Bachelet’ a rischio, necessaria ricostruzione

Deputata: non rinviare ulteriormente intervento risolutivo, sicurezza per studenti
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di N&C

“La visita di Striscia la notizia è l’ennesima conferma di quanto andiamo dicendo da anni: la scuola Bachelet di Condofuri è a rischio crollo e rappresenta una minaccia per la sicurezza degli studenti”. Lo dichiara la deputata del M5S Federica Dieni, che nel dicembre 2015 aveva presentato una circostanziata interrogazione parlamentare per fare luce sulle condizioni strutturali dell’edificio scolastico. Una successiva ispezione del Genio civile aveva certificato l’instabilità dell’edificio. “Oggi come allora – prosegue la parlamentare –, ribadiamo la necessità di demolire la scuola e di ricostruirla rispettando le normative sulla sicurezza in vigore. Non siamo più disposti ad accettare semplici interventi di manutenzione che, oltre a sprecare altre risorse pubbliche, non risolverebbero i problemi strutturali di uno stabile ormai definitivamente compromesso”. “In tutto questo tempo – aggiunge Dieni –, ho esaminato una mole di informazioni e documenti che mi sono stati stati forniti dagli attivisti locali e da due esponenti della minoranza in Comune. Sono atti che ricostruiscono con precisione tutti gli interventi che si sono susseguiti fin dal periodo immediatamente successivo alla realizzazione dell’opera. Gli stessi rappresentanti dell’opposizione hanno chiesto più volte che fossero effettuate nuove indagini tecniche, una richiesta che chi di dovere non ha inteso esaudire”. “Le denunce del M5S e la manifestazione pubblica con la quale i cittadini di Condofuri hanno invocato il rispetto degli standard di sicurezza nella scuola – continua la deputata reggina – ci hanno attirato le antipatie di chi tendeva a minimizzare il problema. Il sindaco Salvatore Mafrici, in particolare, aveva etichettato la mia interrogazione parlamentare come ‘parziale e settaria’. Oggi, però, leggendo un suo post su Facebook, siamo felici di constatare come anche per lui l’istituto Bachelet rappresenta ‘una delle problematiche più spinose (e più antiche)’ per il Comune. Verrebbe da dire: meglio tardi che mai”. “L’auspicio – conclude Dieni – è che anche l’intervento di Striscia la notizia possa rendere la consapevolezza circa la necessità di non rinviare ulteriormente un intervento risolutivo che permetta ai giovani studenti di Condofuri di frequentare le lezioni in perfetta sicurezza”.