Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Banche, Bernardo: istituire un osservatorio su Npl e sofferenze

Banche, Bernardo: istituire un osservatorio su Npl e sofferenze
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/mal

“Ho deciso di istituire un osservatorio sugli Npl al quale parteciperanno importanti esperti del comparto bancario, servicer e operatori specializzati sul mercato, enti istituzionali, studi professionali e associazioni, con l’obiettivo di individuare, sulla base degli strumenti oggi a disposizione e, eventualmente di proposte innovative, le possibili soluzioni al problema”. E’ la proposta di Maurizio Bernardo, presidente della Commissione Finanze della Camera, il quale aggiunge: “Il problema delle sofferenze, e in piu’ in generale dell’entita’ dei Non Performing Loans presenti nei bilanci delle banche italiane, e’ divenuto, come noto, negli ultimi anni un argomento di grande interesse non solo per la rilevanza che assume per la stabilita’ del sistema finanziario ma anche per le indirette conseguenze sulla situazione macroeconomica del nostro Paese. Leggiamo analisi che in alcuni casi assicurano, in altri mettono in dubbio che l’entita’ delle coperture e degli accantonamenti su dette posizioni siano adeguate alla luce degli strumenti a disposizione sul mercato per il loro smaltimento”. “La stessa vigilanza europea ha richiesto agli istituti di maggiori dimensioni di programmare un piano di interventi di medio periodo sugli Npl. La tematica non deve essere essere trattata solo come un problema ‘di sistema’, pur avendo caratteristiche di interesse generale, ma nell’ambito dei singoli istituti, essendo il settore bancario italiano ancora molto frammentato e segmentato tra banche di grandi, medie e piccole dimensioni, con conseguenti elevate diversita’ negli impieghi erogati operando i vari intermediari in contesti economici assai differenziati per tipologia di attivita’ economiche svolte e territori di intervento, da cui rischi di credito, tipologia e tenuta delle garanzie e possibilita’ di recupero delle situazioni anomale non confrontabili”, conclude la nota