Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Trasporti, Staccioli (Usb): Ottima adesione in Alitalia e in tanti aeroporti a sciopero 23 febbraio

Trasporti, Staccioli (Usb): Ottima adesione in Alitalia e in tanti aeroporti a sciopero 23 febbraio
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/glv

Il dato finale degli scioperi indetti da USB nella giornata di ieri – afferma Francesco Staccioli dell’Esecutivo nazionale di USB Lavoro privato – ha visto una grande adesione fin dal mattino sia per i naviganti che per il personale di terra in Alitalia dove il dato finale è del 65% di voli cancellati, mentre molti disagi e altrettante cancellazioni di voli si sono registrati in tanti aeroporti italiani, dagli scali Milanesi a Lamezia Terme, passando per Bologna, Pisa, Firenze e all’Atitech di Napoli. Nella mattinata a Roma si è svolta una grande manifestazione che ha visto la partecipazione di centinaia di lavoratori, che hanno dato vita a un corteo che ha bloccato l’aeroporto per molte ore, mentre a Milano Linate si è tenuto un presidio numeroso dentro lo scalo per tutta la giornata.

Un grande risultato – continua il rappresentante USB – che manifesta in modo inequivocabile il disagio dei lavoratori e i problemi di un settore che continua a produrre crisi e tagli occupazionali nonostante il trasporto aereo cresca a tassi del tutto rilevanti. Oltre le problematiche aziendali che caratterizzavano molte situazioni locali, c’è finalmente un filo comune che unisce queste azioni di lotta: la richiesta dei lavoratori di porre fine alla crisi, di riprendere le rivendicazioni per l’occupazione, la riappropriazione di diritti e salario e per una normativa che sia applicabile ed esigibile per tutti gli operatori ponendo fine al dumping e allo stillicidio degli appalti al ribasso. Queste sono le parole d’ordine contenute nella piattaforma per il contratto nazionale lanciata da USB Lavoro Privato nel dicembre scorso per riprendersi il trasporto aereo, spezzando il circolo vizioso che sta divorando un settore strategico per il nostro Paese – conclude Staccioli.