Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Giochi e Scommesse, Giochi

Giochi, Binetti: mancato bando scommesse è danno economico e sottrae settore a controllo antimafia

La parlamentare Udc al VELINO sulla proroga delle concessioni: Governo paralizzato, così non si rinnovano le tariffe e aumento rischi infiltrazioni criminali.
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

“Il governo soffre di una paralisi pressoché totale in materia di gioco. Questo governo che su alcuni provvedimenti ha imboccato una corsia preferenziale, velocizzando dibattiti su cui nel Paese non si sentiva affatto l’esigenza – vedi quello sul testamento biologico – viceversa davanti a problemi che toccano davvero la qualità di vita di molte persone, giocatori patologici, sembra cieco, sordo e muto”. Così Paola Binetti, Udc, interpellata dal VELINO sul mancato rinnovo del bando per la concessione delle scommesse. “Se il mancato rinnovo dei bandi per le scommesse preludesse al fatto che il Governo intende mettere un freno al proliferare delle scommesse, specie tra i giovani, potrebbe perfino essere letto come un segnale positivo. Ma io credo – osserva Binetti – che il mancato rinnovo sia semplicemente uno dei tanti sintomi dell’inerzia e dell’impotenza del Governo a legiferare”.

Inerzia che ha due conseguenze. Una di natura economica: “Non rinnovando le concessione lo Stato non ha la possibilità di rivedere le tariffe e di ricavarne vantaggio”, spiega Binetti. “Ma il danno più grave – sottolinea la parlamentareche è co-firmataria insieme a Rosi Bindi della mozione di recente approvata dall’aula di Montecitorio sulle misure da adottare per il contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata nel gioco – è che i mancati bandi sottraggono questo settore al controllo dell’Antimafia, quindi alla tendenza generale a guardare anche ai rischi che il gioco comporta come il gioco clandestino o la collusione con la criminalità organizzata. Non intervenire con un controllo reale, con rigore e serietà, su chi si muove in questo campo ma lasciandolo alla libera iniziativa comporta rischi gravi”. Binetti conclude: “In questo mondo complesso e ad alto rischio” rinnovare il bando per le concessioni sulle scommesse “serve per evitare che ci siano infiltrazioni mafiose” che invece, continuando a prorogare le concessioni scadute come sta avvenendo “cresceranno ulteriormente”.