Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Reggio Calabria, Prefettura: nuovo Protocollo su tutela minori coinvolti in processi

Atto prevede istituzione Osservatorio provinciale per iniziative di prevenzione
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di N&C

“Il prossimo 8 febbraio alle ore 11, presso il salone degli Stemmi del Palazzo del Governo, con il coordinamento del prefetto Michele di Bari, avrà luogo la sottoscrizione del Protocollo operativo per assicurare la piena attuazione delle funzioni di tutela dei minori destinatari di provvedimenti giudiziari civili e penali ivi inclusi quelli riguardanti i minori vittime di abusi sessuali o maltrattamenti intrafamiliari”. Lo riferisce una nota della Prefettura di Reggio Calabria. “Alla sottoscrizione parteciperanno – spiega la nota – il presidente della Regione Calabria, il sindaco della Città metropolitana, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, il presidente della Corte di Appello, il procuratore generale della Corte di Appello, il presidente del Tribunale per i Minorenni, i presidenti dei Tribunali di Reggio Calabria, Palmi e Locri, i procuratori della Repubblica di Reggio Calabria, Palmi, Locri e del Tribunale per i Minorenni, il questore, i comandanti provinciali dei carabinieri e della Guardia di finanza, i comuni capofila dei Distretti socio sanitari, il direttore dell’Ufficio VI Ambito territoriale di Reggio Calabria – Ufficio scolastico regionale, il direttore del centro per la giustizia minorile della Regione Calabria, il commissario straordinario dell’Asp di Reggio Calabria, i presidenti degli Ordini degli avvocati di Reggio Calabria, Locri e Palmi e il presidente della Camera minorile del distretto di Corte d’Appello Reggio Calabria”. “L’atto pattizio rappresenta la prosecuzione di un percorso di collaborazione fra le Istituzioni del territorio per assicurare funzioni di tutela dei minori a qualunque titolo coinvolti in procedimenti giudiziari, già avviato nel luglio del 2014 con la stipula del primo Protocollo che ha avuto efficacia per due anni. Il nuovo Protocollo – si legge nella nota – contiene alcune modifiche migliorative rispetto al precedente volte ad assicurare una maggiore incisività organizzativa ed operativa e amplia la collaborazione interistituzionale con la presenza della Regione Calabria, dei Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché del dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, tenendo conto delle precipue competenze attribuite. In particolare, prevede l’istituzione, in ciascuno dei distretti sanitari della provincia di Reggio Calabria (quattro: Reggio Calabria 1, Reggio Calabria 2, Tirrenica, Locride), di una Equipe interdisciplinare provinciale (Eip), composta da uno specialista in neuropsichiatria infantile, da psicologi, da assistenti sociali esperti in ambito minorile e da un mediatore culturale per affrontare l’emergenza dei minori stranieri non accompagnati”. “Nell’ambito del Protocollo in questione è, altresì, previsto l’Osservatorio provinciale con il compito di: esaminare l’andamento del fenomeno e proporre eventuali attività ed iniziative di prevenzione finalizzate al miglioramento delle politiche di sicurezza da parte dei vari livelli di governo del territorio. Il Protocollo si inquadra, dunque – conclude la nota -, nell’ampio contesto delle attività volte a preservare l’integrità fisica e psichica dei minori in difficoltà presenti nella provincia di Reggio Calabria, nonché a rendere ancora più incisive le azioni di prevenzione finalizzate ad eliminare il potere di influenza sociale delle organizzazioni criminali sui giovani, soprattutto in ambito familiare”.