Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Terzo Settore, Disabilità

Dopo di noi, per le agevolazioni fiscali non serve il decreto

L'articolo 6 della legge 112/2016 prevede agevolazioni fiscali e tributarie per trust, vincoli di destinazione e fondi speciali a valere dall'anno 2017. L'articolo rimandava a un decreto attuativo mai arrivato, con grande preoccupazione di famiglie e associazioni. Ora la notizia che la legge è autoapplicativa consente la concreta partenza di questa parte della legge
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Vita

Un incontro con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, nei giorni scorsi, ha risolto la questione: «non serve alcun decreto per rendere operativo l’articolo 6 della legge 112/2016, la norma è autoappalicativa». A rivelarlo è stata oggi l’onorevole Elena Carnevali (Pd) che della legge 112/2016 – quella sul “dopo di noi” – era stata relatrice.

L’articolo 6 della legge prevede agevolazioni fiscali e tributarie per i trust, i vincoli di destinazione e i fondi speciali composti di beni sottoposti a vincolo di destinazione, a valere dall’anno 2017. L’articolo rimandava esplicitamente un decreto attuativo, atteso entro il 24 agosto, ma mai arrivato: grande era ormai la preoccupazione di famiglie e associazioni per il ritardo del decreto, senza il quale ogni procedura era di fatto in stand by proprio nell’attesa di conoscere il dettaglio di tutte le disposizioni che sarebbero state necessarie per godere dei benefici.

Oggi quindi la comunicazione dell’onorevole Carnevali pone fine all’attesa delle famiglie e apre nuove concrete possibilità, per le famiglie, di costruire il futuro dei loro figli. L’annuncio non a caso è arrivato nell’ambito di un partecipatissimo convegno organizzato a Pavia dalle sei Anffas della provincia, in collaborazione con Confcooperative e Fondazione Nazionale Dopo di Noi, dal titolo “Legge 112/2016. Dalle parole ai fatti: analisi delle prospettive di attuazione per l’avvio di un progetto territoriale in provincia di Pavia”. A giorni, ha anticipato l’onorevole Carnevali, «è attesa una nota ufficiale del Mef che dia questa comunicazione».