Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Nicotera, emergenza idrica; Pallaria: definita da giunta regionale tipologia interventi

Dg dipartimento Infrastrutture: convocata riunione operativa 2 febbraio
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di N&C

Con apposita deliberazione, la giunta regionale ha individuato e definito la tipologia degli interventi da effettuare sul territorio del Comune di Nicotera inserendoli in un programma di riefficientamento e rifunzionalizzazione degli impianti costieri”. È quanto afferma, in una nota, il dirigente generale del dipartimento Infrastrutture e Lavori Pubblici Domenico Pallaria, in merito alle proteste dei Movimenti 14 luglio e ‘Amici del mare’ per il riefficientamento dei sistemi di collettamento e depurazione del Comune di Nicotera. “L’intervento così definito – spiega Pallaria – è stato il frutto di concertazione tra Regione e Comune, con il supporto continuo delle suddette associazioni come risulta dal verbale del 4agosto del 2016 sottoscritto dalle parti. Numerose sono state le interlocuzione e le riunioni con l’amministrazione comunale prima e la commissione prefettizia dopo, finalizzati alla risoluzione delle criticità in ordine al settore idrico e fognario-depurativo. Infatti, ancora prima della manifestazione odierna, è stata indetta e concordata con la commissione straordinaria del Comune di Nicotera, un’apposita riunione operativa per il prossimo giorno 2 febbraio, per la definizione della corretta procedura amministrativa da porre in essere al fine di decretare e legittimare gli interventi ammessi”. “È di palese evidenza – conclude la nota –, infatti come qualsiasi richiesta d’intervento e di finanziamento debba essere corredata dalla giusta documentazione tecnio-amministrativa e finanziaria, che allo stato è inesistente, ma è volontà comune del dipartimento Lavori pubblici e della commissione straordinaria del Comune di Nicotera, insediata da poco, risolvere e superare le problematicità sino ad ora esistenti. Questo è lo spirito della riunione convocata già da diversi giorni per il 2 febbraio”.