Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica, Sud

Maltempo in Sicilia e Calabria: un morto nel palermitano

In molte città i sindaci hanno disposto, per il 23 gennaio, la chiusura delle scuole in via precauzionale
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

Dopo che la neve e il sisma hanno martoriato l’Italia centrale con la tragedia dell’Hotel di Rigopiano scatta l’allerta maltempo al Sud in particolare Sicilia e Calabria. Le previsioni meteo sull’ allerta maltempo in Sicilia sono state rispettate: piogge torrenziali e forti venti da ore tormentano le province di Agrigento, Messina, Trapani, Palermo e Catania. Isolate le Eolie. Un uomo è morto annegato dopo essere stato travolto da un torrente esondato per le piogge torrenziali delle ultime ore nel palermitano. Secondo le prime ricostruzioni, si trovava in auto con altre tre persone quando il corso d’acqua ha trascinato via il veicolo spingendolo fuori dalla carreggiata. Tre si sono salvati, il quarto, inizialmente disperso, è stato trovato più a valle senza vita. La vittima, riuscita come le altre tre persone che si trovavano nell’auto a uscire dal veicolo, sarebbe stata, però, travolta e spinta via dall’acqua. In molte città di Calabria e Sicilia i sindaci hanno disposto, per il 23 gennaio, la chiusura delle scuole Codice rosso anche a Catania, dove il sindaco Enzo Bianco ha confermato l’ordinanza che prevede che l’attività didattica nelle scuole di Catania il 23 gennaio sarà sospesa a scopo precauzionale. Codice rosso si diceva anche in Calabria dove per la giornata di oggi sono previsti forti temporali, specie sui settori ionici con venti di burrasca o burrasca forte dai quadranti orientali e mareggiate lungo le coste. Precipitazioni intense sono previste anche in Basilicata e Puglia.