Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Calabria, ‘ndrangheta, Bova: formazione specialistica anche nei nostri atenei

Consigliere regionale: nostra regione ha bisogno di trasparenza su soldi pubblici
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di N&C

Sono orgoglioso di aver rappresentato la Regione alla presentazione del dottorato di ricerca in Studi sulla criminalità organizzata che si è tenuto venerdì mattina a Milano, presso l’Università degli Studi di Milano, assieme all’onorevole Rosy Bindi e al presidente della Crui Gaetano Manfredi e Nando dalla Chiesa, docente ordinario di Sociologia della criminalità organizzata”. E’ quanto dichiara, in una nota, il presidente della commissione contro la ‘ndrangheta in Calabria, Arturo Bova. “La nascita di questo corso di studi specialistico – spiega Bova – è una notizia da cogliere con particolare interesse perché la lotta alla criminalità organizzata richiede competenza, formazione e preparazione altamente specialistiche. Mi fa molto piacere, poi, che Rosy Bindi abbia pubblicamente confermato il suo impegno affinché anche gli atenei del Sud Italia possano attivare un corso analogo. All’impegno della presidente della commissione parlamentare antimafia, mi sento di aggiungere anche quello mio da consigliere regionale e presidente della commissione regionale contro la ‘ndrangheta affinché la Regione possa sostenere nei suoi atenei con borse di studio specifiche, la formazione specialistica sul delicato tema della criminalità organizzata”. “L’aver preso parte a questo importante appuntamento, mi ha tuttavia impedito di partecipare alla firma del protocollo di legalità per i lavori della metropolitana di Catanzaro: l’importanza dell’opera è superata solo dall’esigenza suprema di trasparenza e legalità nei bandi per i lavori pubblici. La nostra regione, lo abbiamo visto proprio nei giorni scorsi, ha bisogno di certezze su come vengono spesi i soldi pubblici, ha bisogno di sapere che la criminalità organizzata non ha modo di accedere alle centinaia di milioni di euro che saranno utilizzati per lo sviluppo. Il mio plauso va quindi al presidente Oliverio, al prefetto di Catanzaro Luisa Latella e alle imprese che hanno sottoscritto un documento la cui rilevanza è strategica per la Calabria. Faccio mio – conclude la nota – anche l’appello del prefetto, augurandomi che il documento non rimanga solamente un fascicolo rinchiuso in cassetto, ma trovi costante applicazione durante tutte le fasi dei lavori per la metropolitana”.