Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Lotta all’Isis, la Francia è il più grande contributore UE di jihadisti

Lotta all'Isis, la Francia è il più grande contributore UE di jihadisti
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di fbu

Con circa 700 cittadini che combattono per l’Isis in Siria e in Iraq, la Francia è in cima alla lista dei paesi UE che originano jihadisti.Lo ha annunciato il direttore dell’unità di coordinamento anti-terrorismo della polizia francese, Loic Garnier. “Anche se il Belgio è il più rappresentato per quanto riguarda la percentuale di popolazione -ha sottolineato in un’intervista-, il nostro paese rimane il più grande contributore di miliziani dell’UE”. La polizia d’oltralpe stima che circa 30 mila jihadisti stranieri combattevano con il Daesh in Medio Oriente nel 2015. Il loro numero è sceso da 12.000, tra cui 3.000 cittadini europei. A proposito, Garnier ha ricordato che 232 estremisti francesi sono morti, mentre altri 700 si trovano ancora nelle aree sotto controllo dello Stato Islamico.

With some 700 French nationals fighting alongside Islamic State (IS) forces in Syria and Iraq, France tops the list of jihadists’ EU countries of origin, a French police anti-terror chief told Le Figaro newspaper. “Even if Belgium is the most represented one with regard to [the proportion of] its population, France remains the largest contributor of the EU [fighters],” Loic Garnier, the director of the police anti-terror coordination unit UCLAT, said in an interview on Tuesday. French police estimated 30,000 foreigners were fighting with the IS in the Middle East in 2015. Their number has since dropped to 12,000 fighters, including 3,000 European citizens. Garnier said 232 French fighters had died, while 700 others were still in areas under IS control.