Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Forza Italia, Ravetto: “Mi preoccupa approccio perdente”

Forza Italia, Ravetto: “Mi preoccupa approccio perdente”
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/dna

“Non vorrei che nel Nord si rinunciasse alla sfida. E che, dunque, il partito cambiasse la sua genetica. E mentre noi litighiamo, la maggior parte dei suoi eletti viene eletta dal Sud”. Così la parlamentare di Forza Italia, Laura Ravetto, intervistata dal Corriere della Sera. “Mi preoccupa – continua Ravetto – un certo approccio un po’ perdente: ci si impegna in una lotta interna per attribuirsi quel che resta di territori in cui si pensa che vinceranno altri. Abbiamo davanti 18 mesi prima delle elezioni. Bisogna avere il coraggio di assegnare un paio di collegi a ogni deputato perché coltivi il territorio. Altrimenti dove si impegna ciascuno? Come si manifesta la nostra spinta?”. L’esponente azzurra poi ha aggiunto: “Nessuno riuscirà mai a mettermi contro Maria Stella Gelmini che, tra l`altro, a Milano ha riportato Forza Italia al 20 per cento. Certo, però, che tutti devono ricordare che i voti e i seggi conseguenti sono nella piena disponibilità di Berlusconi”. Le correnti nel partito “hanno poco senso in un partito come il nostro che è, e rimane, il partito di Silvio Berlusconi. Il problema non è parlare tra di noi, il punto è parlare alle persone, far crescere il consenso. Non certo formare cordate sperando di garantirsi il futuro”. E sul rapporto con la Lega Ravetto è chiara: “Io sono tra quelli che pensano che con Salvini si debba collaborare. Detto questo, credo anche che un po’ di competizione sia necessaria. Se ci contendiamo i voti, cresciamo noi e anche loro”.