Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Cina-Russia

Cina-Russia, nel 2016 scambi commerciali cresciuti del 2,2%

L'export di Pechino verso Mosca è aumentato del 7,3%. Al contrario l'import di prodotti russi è sceso del 3,1%
fonte: ilVelino/AGV NEWS/Sputnik
di Velino International

Gli scambi commerciali tra la Russia e la Cina sono cresciuti del 2,2 per cento nel 2016 e sono arrivati a 69.525 miliardi di dollari. Lo rende noto l’Amministrazione generale delle dogane cinese. L’aumento degli scambi è stato guidato esclusivamente dalle esportazioni cinesi verso la Russia, +7,3 per cento, mentre le importazioni dalla Russia sono diminuite del 3,1 per cento con la Cina che ha acquistato prodotti di Mosca per 32.228 miliardi di dollari. Nel solo mese di dicembre, il fatturato del commercio bilaterale è stato di 7.17 miliardi di dollari. L’aumento degli scambi arriva nonostante un calo generale nel commercio estero di Pechino, che è sceso del 6,8 per cento nel 2016, con l’export che fa registrare -7,7 per cento. Il commercio totale cinese è sceso per la svalutazione dello yuan e per il rallentamento della crescita economica del Paese che ha toccato il tasso più basso in oltre 25 anni, spingendo il governo nazionale ad annunciare le riforme economiche.

Trade between Russia and China grew 2.2 percent in 2016 and came to $69.525 billion, the latest data by China’s General Administration of Customs showed on Friday. The rise in trade has been driven solely by Chinese exports to Russia, which grew 7.3 percent and came to almost $37.3 billion, while imports from Russia fell 3.1 percent with China buying $32.228 billion worth of Russian products, according to customs data. In December alone, bilateral trade turnover was $7.17 billion, with China exporting $3.947 billion worth of products and importing $3.216 billion worth of products from Russia. The rise in trade comes despite a general downturn in China’s foreign trade, which fell 6.8 percent in 2016, with exports falling an even bigger 7.7 percent. China’s total trade also fell in 2015 as the yuan lost value and the country’s economic growth slowed down to the lowest rate in over 25 years, prompting the national government to announce economic reforms. Russian-Chinese trade revived in 2016 after a decline in 2015. The two countries have been working on improving transport and postal service links as well as looking into ways of integrating various regional economic initiatives. In June, the sides agreed to start formal talks on coupling the Russia-led Eurasian Economic Union (EAEU) and China’s pan-Eurasian One Belt, One Road initiative.