Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Banche popolari

Banche popolari, CdS ferma tutto: trasformazione resta sospesa

Accolta l’istanza di Banca popolare di Sondio e della Popolare di Bari, unici due istituti che non si sono trasformati in Spa
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

Il termine per la trasformazione societaria delle banche popolari, che sarebbe scaduto il 27 dicembre 2016 come prevedeva la riforma Renzi, resta sospeso in attesa della decisione della Corte Costituzionale. Lo ha ribadito la sesta Sezione del Consiglio di Stato che, in camera di consiglio, ha accolto l’istanza della Banca popolare di Sondrio, volta a ottenere chiarimenti e integrazioni alla precedente ordinanza cautelare della stessa Sezione, la n. 5383/2016 del 2 dicembre 2016. Quindi per la Popolare di Sondrio e per la Popolare di Bari, unici due istituti che non si erano trasformati in Spa, ogni decisione è rimandata alla decisione della Consulta su eventuali profili di incostituzionalità. Sotto la lente dell’Alta corte le modalità con cui è stato limitato il diritto di recesso per i soci dissenzienti oltre che la formula scelta dal governo del decreto legge.