Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Agroalimentare, Voucher

Voucher, Damiano: in agricoltura funzionano. Lasciarli così come sono

Il presidente della commissione Lavoro ed ex ministro: settore agricolo il più regolamentato. Risponde a logica lavoro occasionale
fonte: AGV NEWS/AGRICOLAE
di Agricolae

“Io non sono d’accordo sull’abolizione dei voucher, sono contrario all’abuso”. Così ad AGRICOLAE Cesare Damiano secondo il quale “l’agricoltura è il settore più regolamentato”. “Così come sono mi pare possano funzionare”, prosegue. “In primo luogo perché ci sono i tetti di duemila euro e di settemila euro; in secondo luogo perché in agricoltura, a differenza degli altri settori, possono essere utilizzati solo da pensionati e studenti e non da lavoratori agricoli, come avevo previsto quando ero ministro del Lavoro”.



Secondo l’ex ministro del Lavoro, “nel caso dell’agricoltura, dove statisticamente vengono poco usati rispetto agli altri comparti lavorativi, siamo all’interno della logica del lavoro occasionale. Studenti e pensionati e tetti di duemila e settemila euro. Così come sono funzionano”, ribadisce ancora. “Anche perché possono essere utilizzati per determinate attività come quella della vendemmia”.



In totale il consultivo 2016 è pari, secondo le stime di Damiano, a 150 milioni di voucher venduti (non necessariamente utilizzati). “Se traduciamo in persone a tempo pieno per un anno e divedendo per 1750 ore mediamente lavorate da un metalmeccanico – precisa ancora il presidente della commissione Lavoro della Camera – arriviamo a 88mila persone a tempo pieno. Che purtroppo, a causa di abusi e al lavoro nero che spesso si possono verificare, possono diventare il triplo”.