Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Cronaca

Ferrara, Garante Albano: riflettere sulla incapacità di gestire i conflitti e sulla carenza di affettività

Ogni delitto è esemplificativo di se stesso e di chi lo ha commesso
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di com/onp

“Intercettare i fattori di disagio e individuare per tempo i segnali di allarme per prevenire fatti atroci, che producono conseguenze irreversibili non solo per le vittime ma anche per gli autori, ragazzi di minore età con una personalità ancora in evoluzione”. Lo dice l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano in relazione al delitto commesso ieri da due ragazzi nel ferrarese, tra cui il figlio sedicenne delle vittime. “Nel dovuto rispetto nei confronti di accertamenti giudiziari in corso, anche sotto il profilo della imputabilità, e considerando che la memoria dell’atroce delitto non potrà mai essere cancellata, dobbiamo riflettere sulla incapacità di gestire i conflitti, sulla carenza di affettività e sulla confusione tra vita reale e realtà virtuale – come alcuni degli aspetti che accompagnano e determinano la crescita e l’evoluzione delle persone di minore età in questo momento storico, pur nella consapevolezza che ogni delitto è esemplificativo di se stesso e di chi lo ha commesso. Premesso l’accertamento di responsabilità con le dovute conseguenze sul piano penale, non dobbiamo mai prescindere dal tentativo di reinserire nella società chi ha commesso il crimine, in particolare se si tratta di ragazzi, personalità in piena età evolutiva”.