Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Roma, bazar hi-tech in casa. In manette algerino

L’uomo denunciato con l’accusa di ricettazione
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di red/ilp

Aveva allestito un vero e proprio bazar all’interno della sua abitazione in via Tiburtina, zona San Lorenzo a Roma, ma, scoperto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, di tutti quegli oggetti non ha saputo fornire spiegazioni e provenienza. In manette è finito un 46enne algerino, già noto alle forze dell’ordine. I Carabinieri lo hanno notato aggirarsi con fare sospetto tra le vie del quartiere e avvicinare giovani e passanti. Fermato per un controllo, l’uomo è stato trovato in possesso di diversi oggetti di elettronica e varie schede telefoniche. Non ricevendo chiarimenti dall’uomo, i Carabinieri hanno deciso di perquisire la sua abitazione, poco distante. Al suo interno, i militari hanno scoperto un’ingente quantità di merce di vario tipo: 10 computer notebook, 16 smartphone, 13 macchine fotografiche digitali complete di accessori, 2 videocamere digitali, 32 orologi di vari marche e modelli, 10 penne di lusso, 1 consolle videogiochi, 49 schede telefoniche ricaricabili di diversi operatori ancora confezionate e vari oggetti di bigiotteria. I Carabinieri hanno sequestrato quanto rinvenuto perché ritenuto provento di furto, e denunciato l’uomo a piede libero con l’accusa di ricettazione.