Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Estremismo jihadista, Gentiloni: “No all’equazione migrazione-terrorismo”

Il ministro Minniti: “Sul web dobbiamo costruire una rete protettiva frutto di una cooperazione internazionale”
fonte: ilVelino/AGV NEWS
di Redazione

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha incontrato, a Palazzo Chigi, la Commissione di studio sul fenomeno della radicalizzazione e dell’estremismo jihadista. “La radicalizzazione va combattuta nelle carceri e sul web. Bisogna capirla per contrastarla. Serve prevenzione. In questo bisogna collaborare con la Comunità Islamica. La minaccia non autorizza a fare equazioni improprie tra migrazione e terrorismo”, così in sintesi quanto ha detto in conferenza stampa il premier, presenti il coordinatore della Commissione, prof. Lorenzo Vidino, e il Ministro dell’Interno, Marco Minniti, che ha sottolineato come il rischio della radicalizzazione sia soprattutto sul web. “Bisogna continuare questo lavoro di ricerca e di analisi – ha detto il ministro -. Sul web dobbiamo costruire una rete protettiva che non può essere il lavoro dei singoli governi, ma il frutto di una cooperazione internazionale. In Italia – ha aggiunto -, dove il fenomeno dell’immigrazione è recente, l’integrazione e la prevenzione possono procedere insieme”.